Fiorello in TV
Partecipa poi a Una Rotonda sul Mare presentato da Mara Venier, Massimo Boldi, Teo Teocoli e Red Ronnie e a Sapore di mare sempre con quest'ultimo. Dopo una piccola parentesi in RAI con Il nuovo cantagiro nuovamente assieme alla Venier, passa alla conduzione della popolare e fortunata trasmissione Karaoke su Italia 1, che inizia la programmazione nel 1992, della quale il suo lungo codino diviene un simbolo. Dopo un periodo difficile in cui per problemi di droga è stato lontano dal mondo dello spettacolo, nel 1994 e 1995 è tornato in tv con varietà quali il poco fortunato Non dimenticate lo spazzolino da denti e Fiorello Show, seguiti da La febbre del venerdì sera con Maurizio Costanzo, ma soprattutto la nona edizione di Buona Domenica sempre con Costanzo e Paola Barale e Claudio Lippi. Nell'autunno 1998 è la volta del preserale Superboll, gioco di poco successo mentre nella primavera del 1999 della seconda edizione Matricole (con Simona Ventura), e più edizioni del Festivalbar. In Rai nel 2001 conduce lo show Stasera pago io: il successo è grandissimo e Fiorello potrà imporsi come mattatore televisivo. Nella sfida del sabato sera lo show di Fiorello si scontrava con C'è posta per te, e in alcune puntate fu addirittura vincente sul programma di Maria De Filippi. Replicherà il successo poi dal 6 aprile al 25 maggio 2002 con Stasera pago io in Euro e successivamente si riafferma per tutto il 2004. Nella primavera del 2004 il sabato conduce Stasera pago io Revolution, varietà ricco di ospiti, anche internazionali, premiato da ascolti altissimi. Sempre nel 2004 viene citato nel singolo degli Articolo 31 L'italiano medio. Fiorello a Viva Radio2 (sullo sfondo Riccardo Cassini, uno degli autori del programma radiofonico) nel 2006 Domenica 8 ottobre e domenica 19 novembre 2006 conduce due speciali su Rai Uno alle 20:30, assieme al fidato Marco Baldini, intitolati Viva Radio 2... e un po' anche Raiuno: citando l'attualità e il costume, Fiorello dà un esempio di trasmissione divertente, irriverente e mai volgare, che raggiunge grandi record d'ascolto (oltre 10 milioni di spettatori). Sempre su Rai Uno, dal 21 gennaio 2008 per tutte le sere immediatamente dopo il telegiornale della sera, ha condotto un varietà con Marco Baldini della durata "teorica" di soli due minuti (in realtà i minuti sono venti): Viva Radio2... minuti, che ha ottenuto ottimi ascoliti già dalla prima puntata del varietà. Nel libro Fenomenologia di Fiorello il critico televisivo Aldo Grasso (Mondadori 2008) racconta e spiega il "Fenomeno Fiorello". Un fenomeno che in televisione è stato raccontato per la prima volta da Caterina Stagno in una puntata de La storia siamo noi (Rai Edu 1), andata in onda l'11 febbraio 2008 e, in prima serata su Rai 2, il 23 marzo 2008. Nel febbraio 2011 Fiorello è stato invitato come ospite in una puntata del Festival di Sanremo 2011, condotto da Gianni Morandi, che lo ha invitato personalmente durante una vacanza a Cortina d'Ampezzo. Tuttavia, non avendo partecipato, il 16 febbraio 2011, appena dopo la prima serata del Festival, Fiorello ha inviato uno sms a Gianni Morandi in cui gli ha detto: "vedi che sei andato bene anche senza di me?". Il 14 novembre 2011 Fiorello torna sugli schermi televisivi con un nuovo programma dal titolo Il più grande spettacolo dopo il weekend (ispirato alla canzone Il più grande spettacolo dopo il Big Bang dell'amico Lorenzo Jovanotti). La trasmissione è andata in onda per 4 puntate su Rai 1. La prima puntata ha registrato ottimi risultati, con 10 milioni di telespettatori e quasi il 40% di share. I dati, già straordinari, migliorano ulteriormente nella seconda puntata (con oltre 12 milioni di telespettatori e quasi il 43% di share), nella terza (quasi 12 milioni di telespettatori e oltre il 43% di share) e, infine, nella quarta e ultima puntata il picco di ascolti per numero di spettatori è stato di 16 milioni e 60 000 (quasi 17 milioni di telespettatori e oltre il 50,23%). Da metà gennaio 2009 cominciano a circolare delle voci che ipotizzano l'entrata dello showman nella galassia Sky. Il 22 gennaio è lo stesso Fiorello a confermare tali voci, annunciando il suo passaggio a Sky in esclusiva per un anno e la prima data del suo spettacolo, il 2 aprile 2009. Sono stati proposti tre eventi della durata di mezz'ora su Sky Uno con cadenza settimanale. Il 9 marzo 2009, per pubblicizzare la sua nuova trasmissione, appare su Rai 2 a X Factor, dove irrompe Valerio Staffelli per consegnargli il tapiro d'oro; si forma così un vero e proprio miscuglio di televisioni definito da Fiorello "Skraiset" (ovvero l'unione di Sky, Rai e Mediaset). Ricompare il 10 marzo 2009 a Striscia la notizia dove, con Valerio Staffelli e Antonello Piroso, direttore del tg di LA7, si reca in viale Mazzini (sede della Rai) per dare vita ad un ennesimo miscuglio di televisioni stavolta definito "Skrai7set". Dal 10 dicembre 2012 l'edicola di Fiorello va in onda su Sky Uno con la denominazione @edicolafiore.

 
 
  DeeJay Television
 
  Il Cantagiro
 
  Karaoke
 
  Non Dimenticate Lo Spazzolino Da Denti
 
  La Febbre del Venerdì Sera
 
  Buona Domenica
 
  FestivalBar
 
  Superbool
 
  Matricole
 
  Stasera Pago Io
 
  Stasera Pago Io... (in Euro)
 
  Stasera Pago Io, Revolution
 
  Viva Radio 2 Minuti
 
  Fiorello Show
 

 
  Media
 
  Discografia
 
  Foto
 
  Video
 
  Rassegna Stampa
 
  Area Fan
 
  Associazione Piera Cutino
 
  Extra
 
  Contatti
 
 
 
 
 
 
 
  info@fiorello-online.it
 
  webmaster@fiorello-online.it
 
 


 
TUTTO FIORELLO | MEDIA | RADIO | CONTATTI INFO CONTATTI SOCIAL LINK
Fiorello Online © 2004 - 2017 | Copyright
Ideazione e proprietà: Sarah Nichele
E-mail: info@fiorello-online.it
Powered By: Risorse del Compiuter